Benvenuta su Pink Mojito magazine!

Come decorare la tavola di Capodanno?

decorare la tavola di Capodanno

Idee e suggerimenti per un look total white o quasi

 

Dopo i fasti e la solennità riservati al Natale, mi piace pensare che la tavola che allestirò per la cena di Capodanno sarà più informale, pur mantenendo un tocco di eleganza, e punterò sulla luminosità.

Per questo il colore che scelgo per apparecchiare in questa occasione di festa è il bianco. Può sembrare un non colore, ma in realtà se si sa giocare con tessuti e trame, questo colore esiste in molteplici tonalità.

Di solito le tavolate di Capodanno sono grandi, piene di amici e chiassose, ma non è detto che si debba rinunciare alla bellezza dell’apparecchiatura, unendola alla praticità.

Potrebbe non essere semplice reperire una tovaglia per una lunga tavola, allora ti suggerisco di scovare dei lenzuoli di lino matrimoniali nei mercati dell’antiquariato e dopo averli lavati e stirati puoi usarli come tovaglia.

Decorare la tavola di Capodanno
Alcuni esempi di semplici centrotavola creati con candele per decorare la tavola di Capodanno

Dico di sì ai tovaglioli di carta, purché siano di quel tessuto carta resistente. Di solito mi piace arrotolarli e arricchirli con un portatovagliolo. Quest’anno ho deciso che userò dei bracciali di perle di plastica, economici ma di grande effetto.

Mi piace poi abbinare posate ed accessori argentati (non necessariamente vero argento). Magari un servizio dalla forma importante e grande. Al centro della tavola posiziono gruppi da tre di portacandela singoli, ovviamente sempre nei colori dell’argento, che facciano da centro tavola, ma che non ingombrino durante la cena. Mi raccomando di non scegliere candele profumate, perché il loro profumo interferirebbe con il cibo.

Altri dettagli in argento saranno il cestino, la formaggiera e l’eventuale saliera.

Tutti gli accessori che ti sto elencando sono facilmente reperibili a casa della nonna, nei mercatini dell’usato o nei grandi negozi di distribuzione e puoi trovarli a prezzi vantaggiosi.

Per quanto riguarda i piatti e i sottopiatti voglio suggerirti di non abbinarli, ma piuttosto di osare una bicromia, come ad esempio il bianco e il beige, due colori che non solo si armonizzano tra di loro ma con il resto dell’apparecchiatura.

I bicchieri e le eventuali caraffe per l’acqua dovranno essere in vetro. Mi raccomando un bicchiere per il vino e uno per l’acqua: vedrai che luce e come faranno la differenza! Il flute per il brindisi di mezzanotte può essere tirato fuori ed utilizzato dopo la cena, al momento del brindisi, in modo che la tavola mantenga la sua praticità.

sottopiatti per decorare la tavola di Capodanno
Su una tavola di Capodanno total white si può giocare con i colori chiari e con l’oro

Un discorso a parte va fatto per la scelta del menù e per l’organizzazione. Io ti consiglio di stilare subito le ricette che vuoi preparare, in modo da non ridurti all’ultimo per la spesa e per poter assegnare a terzi l’esecuzione di alcuni piatti. Per semplificarti il lavoro, puoi scrivere il menù su un foglio bianco, indicando sullo stesso foglio il numero di commensali, la tovaglia da usare, la mise en place. Allo stesso modo puoi fare una copia di tutte le ricette che hai scelto, poi compila un elenco con tutto ciò che ti serve acquistare per la cucina, dividendo il fresco dal resto; questo ti permetterà di comperare prima tutto quello che non è fresco e che può essere conservato in dispensa, evitando ulteriore stress tra Natale e Capodanno.

Altrimenti iscriviti alla nostra newsletter e scarica il nostro menù di Capodanno facile e veloce con 15 ricette per preparare tutto quanto in anticipo e goderti così il Capodanno.

Questi sono i miei consigli per rendere la serata di Capodanno veramente speciale e splendida e ricorda che i dettagli unici, che solo tu saprai dare alla tavola, faranno davvero una grande differenza e verranno ricordati da tutti i commensali.

Ciao! Sono Eleonora e ho 36 anni, sono bionda fuori ma soprattutto dentro.
Gran chiacchierona, compratrice seriale di scarpe e borse e Instagram addicted. Da circa un anno ho scoperto che il mio shopping compulsivo non era un danno solo al mio portafoglio, ma soprattutto alla gestione della casa e dei miei spazi vitali. Così mi sono lanciata nella missione decluttering e closet organizing: prima di tutto partendo da me e poi aiutando gli altri a fare spazio nelle loro vite!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: