Benvenuta su Pink Mojito magazine!

La perfetta colazione di Natale

Biscotti di Natale

Alcuni consigli per rendere la colazione di Natale diversa dal solito

Con l’arrivo del periodo natalizio il primo pensiero va sicuramente ai regali che si faranno, ma soprattutto a quelli che si riceveranno. In seconda battuta l’altro aspetto di cui iniziamo a preoccuparci è l’organizzazione della cena della Vigilia e del pranzo di Natale.

Guarda caso, come sempre, qual è il pasto che trascuriamo di più? La colazione, ovviamente!

Per questo ho deciso di scrivere per te un articolo proprio riguardo la colazione di Natale.

Innanzittutto occorre pensare alla tavola e a come prepararla a dovere per donarle un’aria festosa. Parola d’ordine è: brillare! Quindi ben vengano tovagliati dai colori accesi con ricami in oro o argento, sempre in linea con i colori dell’arredamento della vostra cucina, e stoviglie sfavillanti. L’importante è calibrare i pezzi con gusto per evitare l’effetto “pugno nell’occhio”. Ricorda che il troppo stroppia e che la sobrietà paga sempre ed è sinonimo di eleganza.

Una bella idea per rendere natalizia la tua tavola senza appesantire può essere quella di scegliere un bel centrotavola. Nei negozi puoi trovarne di stupendi, ma se hai un minimo di manualità prepararne uno fatto da te può essere un’idea vincente.

Sai però perché è fondamentale avere una meravigliosa tavola durante la colazione del Natale? Perché in realtà non potremo fare più di tanto con le portate.

Se ci rifletti un attimo, dopo il cenone della Vigilia e subito prima del pranzo di Natale, hai davvero voglia di abbuffarti mangiando dolciumi? Per quanto un bella fetta di panettone accompagnata da una deliziosa cioccolata calda con panna faccia molto “colazione delle feste”, personalmente penso che potrei avere il voltastomaco dopo essermi rimpinzata di cibo la sera precedente.

La colazione di Natale deve certo essere piacevole e gustosa, ma senza eccedere.

La verità è che potrebbe bastare la nostra colazione quotidiana, ma anche poco meno. L’importante è riuscire comunque ad ottenere un effetto sorpresa e che ci faccia percepire la differenza con la colazione di un giorno qualsiasi.

Ti faccio un esempio pratico. Se ogni giorno a colazione sei abituata a mangiare fette biscottate con la marmellata, naturalmente puoi farlo anche il giorno di Natale, essendo questa una colazione molto semplice e leggera. Come poterla rendere speciale? Ad esempio acquistando per l’occasione una marmellata esotica, magari a base di frutta ricercata, di quelle che non consumi abitualmente. O perché no? Prepararne una fatta in casa, magari con un abbinamento inusuale come carote e mandarini o zucca e zenzero. Come vedi basta davvero poco per reinventarsi un’abitudine.

Se invece preferisci qualcosa di diverso dal solito, che ti faccia sentire la festa ma che comunque non sia troppo pesante, il mio consiglio è quello di puntare su un delizioso porridge. Per chi non lo sapesse, si tratta di semplice zuppa d’avena, resa però davvero speciale dai nostri ingredienti preferiti. Puoi utilizzare frutti rossi, frutta fresca o secca, sciroppi d’ogni genere e persino pezzi di cioccolato per renderlo goloso e rispondente ai tuoi gusti. Qui trovi la ricetta che preferisco in assoluto, ma il bello del porridge è proprio il personalizzarlo.

Ecco come rendere speciale la colazione di Natale con alcune semplici idee.

Posso dirvi con certezza cosa NON sono: cuoca, pasticcera, critica culinaria, scrittrice, giornalista, blogger, meno che mai food blogger.
È solo che la colazione è il mio passatempo preferito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: