Benvenuta su Pink Mojito magazine!

Le donne del Sud Italia ai fornelli

donna in cucina

Donne che tramandano le tradizioni attraverso il cibo

 

La donna del Sud Italia ai fornelli è l’emblema di tutte quelle specialità gastronomiche che caratterizzano il Meridione. Un punto di riferimento importante nella divulgazione di una cultura a tavola che ha origini radicate. Rispetto al resto d’Italia, la donna del Sud Italia ha un legame con la cucina che è storico e che è stato tramandato di generazione in generazione.

La carestia, la povertà, la paura di restare digiuni hanno fatto sì che il cibo assumesse nella vita quotidiana dei meridionali un ruolo cardine, diretto e capitanato dalla mamma, dalla nonna, dalla signora di casa.

La donna meridionale ai fornelli ritengo sia la protagonista principale delle tradizioni culinarie, che non esisterebbero se non per opera della sua mano. Lei, donna di famiglia, ripone nella casa tutto l’amore possibile e immaginabile e allo stesso modo nella cucina, con rituali ancora più evidenti.

Le domeniche mattina, tipiche della donna del Sud, sono fatte di ore ai fornelli a preparare il tipico e tradizionale pranzo domenicale. Una giornata di convivialità in famiglia e tra amici, un momento di gioia a tavola che si sa quando inizia e non si sa quando finisce: antipasti, primi, secondi piatti, contorni, frutta, dolce, amaro, caffè e non sai a che ora ti alzi da tavola.

Quello della donna del Sud in cucina è un rito decisamente unico, rappresentativo di uno stile di vita rintracciabile negli atteggiamenti in cucina che testimoniano la ricerca dello star bene e in salute, quello stato di agiatezza che si ricercava nei periodi di fame.

La cucina tipica meridionale risulta essere un mix di sapori, prodotti semplici e genuini distanti dalla cucina contemporanea, dove assume rilievo la capacità di usare specialità locali a km0 traendo i sapori da cibi semplici e nostrani con miscele di spezie e odori, tale che un piatto povero risulti ricco nella sua corposità e nel gusto.

La donna calabrese in cucina

Un po’ di attenzione voglio darla alle donne della Calabria, terra di mezzo tra l’essere calda e l’essere aspra. La donna calabrese in cucina penso che a volte sia quella più devota in assoluto alla tradizione tipica della sua terra.

La donna calabrese ha un forte senso di appartenenza al luogo che vive e alla sua patria; ama la cucina tipica fatta di sapori intensi, piatti robusti, antichi e di impatto. Essa rispetta la tradizione e ciò che sua madre, e prima ancora sua nonna, hanno insegnato in cucina.

La donna calabrese ha questo forte legame con le tipicità sempre e soprattutto ripropone la sua passione per la cucina in ogni ricorrenza, che si tratti di una cena romantica, di feste natalizie o del carnevale. Ogni festa riceve la sua celebrazione a tavola.

Nella cucina calabrese domina la donna, la magia delle sue mani nell’applicarsi, le spezie e il famoso peperoncino, una varietà di ricette da mari e monti che rispecchiano il suo popolo.

A mio parere la donna del Sud Italia ai fornelli è un tipo di donna forte, abituato alla fatica, alla celebrazione dei momenti, un tratto decisamente unico del suo carattere.

Blogger fondatrice di Viaggi del Milione, Consulente Turistico, Esperta in Valorizzazione del Territorio, Presidente Terre&Tour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: