Benvenuta su Pink Mojito magazine!

La storia spiegata con le serie tv

Serie tv storiche femminili

Le serie tv storiche al femminile ci insegnano la storia

 

Oggi ti voglio accompagnare in un viaggio indietro nel tempo. Un vero e proprio salto nel passato per provare a guardare con occhi nuovi dei personaggi che abbiamo incontrato sui nostri libri di storia. Anche questo mese saranno le serie tv a darci lo spunto necessario per permetterci di parlare, approfondire e conoscere meglio delle grandi figure femminili che hanno avuto un peso fondamentale nel corso della storia europea. Nello specifico ti parlerò di serie tv storiche tutte al femminile.

Negli ultimi anni il piccolo schermo ha puntato molto sul filone storico e sulle serie in costume, che si confermano in grande crescita sia in Italia – i Medici ne sono l’esempio lampante -, sia oltreoceano. Costumi spettacolari, fotografia impeccabile, una perfetta ricostruzione storica del set: sono questi gli ingredienti della ricetta perfetta che ci permette di riportare nel presente quelle epoche a noi così lontane.

Per questo viaggio alla riscoperta delle grandi donne della storia, ho scelto 3 esempi di produzioni britanniche e americane che dovresti guardare.

1. The Crown

La mia prima scelta è ricaduta su The Crown, la serie tv che racconta la vita della grande regina del XX secolo, Elisabetta II. È la serie tv su cui Netflix ha puntato e investito lo scorso anno e i risultati non hanno deluso le aspettative.

Nella serie la narrazione prende il via dal racconto dalle nozze della regina con il principe Filippo e dalla sua dolorosa e improvvisa ascesa al trono, in seguito alla morte prematura di suo padre, re Giorgio VI.

La regina, interpretata dalla talentuosa Claire Foy, appare sin da subito come donna, prima che come una sovrana. La sua personalità è messa a nudo e le sue insicurezze e le sue debolezze sono le stesse che qualsiasi donna si trova ad affrontare nella sua vita. Si ritrova a fare i conti con un marito che si sente minacciato come uomo e non sa se ha sposato sua moglie o la sua sovrana e una sorella che è stanca di rivestire i panni di una reale e vorrebbe essere una ragazza qualunque. Ai problemi familiari si sommano poi le problematiche e le difficoltà di un intero Paese che gravano sulle sue spalle.

Questo racconto, così intimo, di quella che sembra la perfetta e impeccabile sovrana british ha tutti gli elementi necessari per “umanizzare” un personaggio con una forte personalità, che è riuscito a governare il suo regno per uno dei periodi più lunghi nella storia britannica.

La prima stagione di The Crown è disponibile in streaming su Netflix, mentre la seconda stagione è stata rilasciata l’8 dicembre. Se non l’hai ancora vista, è questo il momento giusto per farlo!

2. Victoria

1,52 metri di altezza per una sovrana esplosiva: è la regina Vittoria la protagonista della serie.

Forte, energica, irriverente, determinata a svolgere al meglio il suo ruolo di sovrana. È Jenna Coleman ad interpretare la giovane sovrana che a soli 18 anni sedette sul prestigioso trono inglese. Si trovò fin da subito alle prese con gli squilibri di politica interna tra il partito Whig e quello dei Tory, diventando presto una icona nazionale, promotrice durante il suo lungo regno (ben 63 anni) dello sviluppo industriale, culturale, politico, scientifico e militare nel Regno Unito.

La serie segue la regina Vittoria durante la sua ascesa al trono, il suo arrivo a Buckingham Palace e il suo primo approccio alla politica inglese, mentre nella sfera personale il suo cuore è indirizzato verso il matrimonio con il cugino Albert e la nascita della loro primogenita. Nonostante la sua giovane età, Vittoria appare sin da subito una donna che sa quello che vuole, determinata a sfruttare la sua posizione privilegiata per far sentire la sua voce.

Sottolineo anche una colonna sonora di tutto rispetto che è valsa alla serie due nomination agli Emmy Awards.

L’ultima puntata della prima stagione è stata trasmessa in prima serata su Canale 5 domenica 7 gennaio.

3. Reign

Non una, non due, ma ben tre sono le donne che dominano le 4 stagioni di Reign, la serie tv targata The CW che racconta la storia di Maria Stuarda.

La serie tv “Reign” (regno in inglese) parte dal racconto dell’arrivo in Francia della regina di Scozia, Maria Stuarda, come promessa sposa del delfino Francesco II. Mary fu incoronata regina a soli 9 mesi di vita e, per sfuggire ai pericoli delle guerre anglo-scozzesi, fu costretta a crescere in gran segreto in un convento in Francia, lontana dalla sua famiglia e dal suo regno, protetta dalla corona francese che le avrebbe permesso di diventare regina consorte di Francia non molti anni dopo. Proprio per questo, la sua vita è sempre stata una lotta continua con i suoi nemici e i suoi avversari, prima fra tutte la sua rivale nella rivendicazione al trono inglese: sua cugina Elisabetta I.

Quando morì Maria Tudor, l’ultima regina d’Inghilterra di fede cattolica, secondo la discendenza genealogica, Maria Stuarda era seconda nella linea di successione al trono inglese dopo la cugina Elisabetta, sorellastra di Maria Tudor e figlia del matrimonio tra Enrico VIII e Anna Bolena. Elisabetta però era ritenuta illegittima come sovrana dai suoi stessi sudditi di fede cattolica e in seguito alle azioni di suo padre, che aveva annullato il matrimonio con Anna Bolena accusando questa di alto tradimento e condannandola a morte perché incapace di dargli un erede maschio.

Queste due grandi regine, che hanno fatto la storia dell’Inghilterra durante il Rinascimento, sono raccontate fedelmente nella serie tv con la grinta e la determinazione che le contraddistingue. Durante il loro scontro farai fatica a decidere da che parte stare.

Contemporaneamente alla lotta per il trono inglese, un’altra grande regina era invece impegnata nella gestione del trono francese: si tratta dell’italiana Caterina de’ Medici. Caterina fu regina consorte di Francia, reggente e regina madre di 3 sovrani di Francia (Francesco II, Carlo IX, Enrico III): senza dubbio una figura di spicco nella politica del Paese. Il suo nome, però, resta legato anche alle guerre di religione che si combatterono in quegli anni, ma la sua dedizione era animata in primo luogo dal desiderio di assicurare la continuazione della dinastia Valois.

 

Ecco come imparare qualcosa in più sulla storia guardando le più famose serie tv storiche al femminile. La tua preferita qual è?

Ventiquattrenne, pugliese, universitaria.
Osservo il mondo, mi perdo tra le pagine di un buon libro e mi nutro di serie tv.

Leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: