Benvenuta su Pink Mojito magazine!

Cosa succede alla coppia dopo i figli?

La coppia dopo i figli

Quando da 2 si diventa 3

 

Quando una coppia decide di avere un figlio, c’è una certa magia. Quando da due si diventa tre, quando si rinasce come mamma e papà, l’atmosfera è carica: di novità, di entusiasmo, d’amore. Quando nasce un bambino, la coppia vive un momento di amore immenso.

Ok, questo vale per i primi giorni. Poi si torna a casa in tre e bisogna modificare tutto. Orari, abitudini, sveglie notturne. Le giornate, solitamente le tue da neo-mamma, si riempiono di nuove routine fatte di poppate o biberon, di pannolini da cambiare, di ninnenanne da cantare dolcemente 1, 2, 10 volte ad un fagottino che non vuole saperne di dormire.

Per quanto il padre di tuo figlio possa essere presente e collaborativo, è innegabile che l’arrivo di un bambino vi porti, almeno per un periodo, a viaggiare su strade diverse. Lui dopo i due giorni di congedo torna, bene o male, alla vita di prima. Tu inizi una nuova avventura, fatta di giornate dai ritmi a te sconosciuti, dettati dal nuovo arrivato. I primi mesi sono sicuramente i più difficili perché devi costruire da zero due nuovi equilibri: il tuo con il bambino e quello della nuova famiglia fatta da tre persone anziché da due.

In questo periodo solitamente la cosa che viene più spontanea è trascurare la coppia, te ne sei accorta? Non lo fai con cattiveria, neanche volontariamente, ma sei stanca, non sai più cosa vogliono dire 7 ore di sonno continuativo. Ci sono giorni in cui ti aggiri per casa, ancora in pigiama a mezzogiorno, con un neonato che attiva l’allarme se solo osi appoggiarlo sulla sdraietta. Nella carrozzina non ci provi neanche più, evidentemente ha le spine. Quando il tuo lui torna a casa dall’ufficio vorresti solo passargli il pupo e lanciarti in vasca e uscirne il giorno dopo, ma non puoi. Vorresti del tempo per te, prima che per lui, ma non hai neanche quello.

Eppure ti hanno sempre detto che i bambini uniscono, che la coppia si rinforza dopo l’arrivo di un figlio… è davvero così? Ora siete entrambi talmente assorbiti dal vostro nuovo ruolo di genitori da pensare solo a quello e tu a volte ti chiedi dove troverete di nuovo del tempo da dedicare solo a voi due.

Forse è giunto il momento di sfatare un mito: la coppia dopo i figli subisce una sorta di terremoto. Di quelli forti. Non è vero che automaticamente si rinforza. Non sempre i figli uniscono. Non è tutto così facile. L’arrivo di un figlio stravolge tutti gli equilibri di una coppia, li manda all’aria in un nanosecondo. Ti troverai a rivedere qualsiasi cosa in una nuova ottica. Le priorità si rivoluzioneranno. Quell’esserino così piccolo diventerà il centro della vostra vita, dei pensieri, dei discorsi. Aspetti che cresca per tirare un po’ il fiato? Meglio agire prima, perché potresti trovarti ad aspettare diversi anni.

La coppia dopo i figli si trova davanti ad una realtà nuova e sconosciuta, dove il tempo è sempre e comunque tiranno, più di prima, e dove ora c’è anche un terzo “incomodo”. Non tutte le coppie reagiscono allo stesso modo all’arrivo di un figlio e non sempre essere una coppia forte prima corrisponde ad una garanzia di successo dopo. Sebbene le possibilità aumentino notevolmente. Già, per sopravvivere come coppia all’arrivo di un figlio, bisogna lavorare prima proprio sulla solidità della coppia perché un bambino rivoluzionerà tutto e bisognerà essere pronti.

Dovrai essere pronta ad annullare il vostro primo week-end romantico prenotato dopo un anno e mezzo di viaggi di famiglia perché il pupo ha la febbre e non ve la sentite di lasciarlo ai nonni. A saltare quella cena a cui tenevi tanto perché la baby sitter ti ha dato buca all’ultimo. A dimenticarti le seratine di coccole e film sul divano, perché la parola mamma verrà nominata almeno 10 volte… solo nella prima mezz’ora. Dovrai prepararti ad un pianto improvviso quando finalmente eravate tutti e due svegli, nudi e pronti per una serata bollente e… niente, rimandata anche stavolta.

Un figlio, è innegabile, porta tanto nella vita di una coppia, ma è davvero importante preservare alcuni aspetti che ti permetteranno di continuare a stare bene con il tuo compagno. La complicità, la voglia di ridere insieme, il bisogno di prendersi cura l’uno dell’altro. Soprattutto ricordati e ricordagli che siete genitori, ma non siete solo quello. Siete anche tutto quello che eravate prima: amici, amanti, partners in crime. Non solo famiglia, ma anche coppia. Forse lo siete in modo diverso, ma lo siete ancora.

Ti sarai accorta che non è sempre facile riuscire a trovare un nuovo equilibrio di coppia dopo l’arrivo di un figlio. Troppo spesso si pensa che la coppia non subisca cambiamenti e l’unico equilibrio da impostare sia quello della nuova famiglia. Per te e il tuo partner sarà un evento ricco di emozioni nuove e stravolgimenti, a volte difficili da gestire, ed è fin troppo facile non dare importanza a questi aspetti e trovarti, quasi all’improvviso, a camminare su una strada che non è più la vostra, ma è solo la tua.

Non sono poche le coppie che non riescono a trovare la loro nuova strada dopo la nascita di un figlio: devi avere forza e determinazione e, soprattutto, non lasciare che le cose vadano alla deriva senza dire nulla. Ovviamente è un percorso da fare in due, ma tu prendi per mano il tuo compagno di vita e trovate insieme la vostra via.

Chiara, 30 e qualcosa anni, milanese, mamma di una piccola ribelle. Impiegata per dovere, creativa per passione, blogger per piacere. Amante della buona cucina, da fare e da mangiare. Portatrice sana di glitter, non solo a Natale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: