Benvenuta su Pink Mojito magazine!

4 piante decorative da interno per un Natale originale

piante decorative da interno

Cosa mettere in casa oltre la Stella di Natale

 

Hai tirato su l’albero, controllato il funzionamento di tutte le lucine e scelto gli addobbi per la porta d’ingresso. Eppure ancora non sei soddisfatta. Come puoi dare un tocco differente alla tua casa ed essere allo stesso tempo originale?

Una delle scelte migliori, per ottenere un buon risultato senza complicarsi troppo la vita e spendendo il giusto, è di optare per le piante decorative da interno: tanto colore, versatilità, facilità di cura e di ricollocamento in punti diversi a seconda delle esigenze e, in più, la possibilità di continuare a godere delle fioriture oltre il termine delle vacanze natalizie.

Ecco allora qualche suggerimento per aiutarti ad individuare la pianta decorativa da interno più adatta per ricreare in casa lo spirito natalizio, per te e per i tuoi ospiti.

La Stella di Natale

Conosci sicuramente la Stella di Natale che tutti consideriamo la regina delle feste anche se, in verità, è una pianta originaria del Messico.

Il suo vero nome è Euphorbia pulcherrima, ma è conosciuta anche come Poinsettia, dal nome dell’ambasciatore che alla fine dell’Ottocento ne introdusse l’uso negli Stati Uniti portandola con sé proprio dalla penisola messicana.

Ha foglie larghe di un caratteristico colore rosso, ma ne esistono varianti in bianco, giallo e rosa. Resiste bene in appartamento e all’esterno, anche oltre il periodo natalizio.

Se vuoi conservare la tua Stella di Natale in buona salute in ogni stagione bastano poche cure, semplici e premurose:

  • ricorda di liberarla subito dal cellophane in cui è incartata al momento dell’acquisto, per permettere alle foglie di respirare e prendere luce;
  • sistemala in una zona molto luminosa ma non in luce diretta;
  • mantieni la temperatura della stanza in cui si trova tra i 15° e i 20° (non tenere il vaso, quindi, vicino a termosifoni o a finestre che apri di frequente);
  • annaffiala ogni 2-3 giorni prestando attenzione al grado di umidità del terriccio: dev’essere sempre fresco, mai troppo secco o troppo umido (in caso di temperature afose in estate può essere bagnata anche tutti i giorni);
  •  evita di far ristagnare l’acqua nel sottovaso dopo l’annaffiatura.

Una pianta così bella nasconde però una insidia: può essere molto velenosa per i nostri amici gatti ed è pertanto sconsigliato coltivarla in un appartamento in cui regna un felino.

L’Echeveria pulvinata

Pianta decorativa da interno: Echeveria pulvinata
Non è la solita Stella di Natale, ma i colori riempiranno ugualmente la tua casa

Vuoi provare una decorazione diversa dalla solita Stella?

Una meravigliosa alternativa, soprattutto se sei un’appassionata di piante succulente, è l’Echeveria pulvinata ‘Ruby blush’.

Come molte sue sorelle della famiglia delle Echeverie, la Ruby si presenta con delle belle rosette di foglie a spatola coperte da una leggera peluria bianca. Il dettaglio, che la rende così adatta a questo periodo, è un caratteristico colore rossastro (talvolta porpora) che ricopre le punte e i bordi conferendole un’aria tipicamente natalizia.

Molto facile da coltivare perché va annaffiata con regolarità, ma sopporta bene sia il caldo sia il freddo. Puoi ordinarla dal tuo vivaio di fiducia oppure riprodurla per talea, se la individui tra le piante di qualche amica o per strada. Ha, infatti, una forte capacità di autorigenerarsi e di produrre nuove radici per adattarsi ad ambienti diversi.

La sua fioritura, in genere all’inizio della primavera, è spettacolare: un caratteristico stelo lungo e sottile si stacca dal corpo principale e sale verso l’alto, per poi schiudersi in piccoli fiori campaniformi di tante tonalità tra il giallo, l’arancione e il rosso.

Il Cactus di Natale

Piante decorative da interno: Schlumbergera
Questa pianta arriva dal Brasile e regala fiori più volte durante l’anno

La Schlumbergera, altrimenti detta Cactus di Natale, è un’ottima variante per decorare la tua casa durante le feste e una pianta decorativa da interno perfetta.

Originaria del Brasile, è facilissima da coltivare: in un vaso posto in una zona luminosa con luce indiretta, ad una temperatura costante tra i 18° e i 23° e con annaffiature regolari (meglio evitare i ristagni).

Se ben tenuta ricambierà le tue cure più volte durante l’anno con fiori pieni ed eleganti in tonalità decise di colore rosa, rosso, rosso porpora e viola. Puoi trovarla in vendita presso vivai ed ipermercati a costi molto ragionevoli, inferiori ai 10,00 euro: una pianta di dimensioni medie, ad esempio, nel mercatino di quartiere che frequento io costa 3,5/4,00 euro.

Il Cavolo ornamentale

Piante decorative da interno: Cavolo ornamentale
I suoi vivaci colori porpora e viola danno quel tocco particolare all’ambiente

Se invece il rosso ti ha proprio stufata e vuoi portare in casa qualcosa di nuovo e decisamente controcorrente, sono felice di comunicarti che le tue ricerche finiscono qui: la pianta che fa per te è il cavolo ornamentale.

Sì, hai letto bene, sto parlando proprio di un cavolo molto speciale, simile al cavolo verza ma dotato di bellissime sfumature di colore bianche, viola e verdi.

Una volta sistemato in un luogo soleggiato (meglio se all’aperto) richiede poche cure e annaffiature regolari; devi prestare, però, attenzione ad evitare di bagnare direttamente le foglie e ai ristagni d’acqua che potrebbero rovinarne le radici.

Può essere utilizzato come particolarissimo centrotavola, magari in abbinamento ad agrifoglio e rametti decorativi o a nastri in tinta con le foglie. Si rivela perfino un ottimo argomento di conversazione per incuriosire i tuoi ospiti. Potresti infatti rompere il ghiaccio raccontando che in Francia esiste un vero e proprio orto decorativo dove il cavolo ornamentale regna su tutte le altre specie: è il Castello di Villandry, nella regione della Loira, i cui grandissimi giardini sono stati riportati all’originaria forma rinascimentale.

Non ti resta che scegliere la tua specie preferita o, perché no?, lasciare andare l’entusiasmo e utilizzare tutte le piante che ti ho suggerito per regalare un’atmosfera speciale ad ogni stanza.

Se ti va, puoi instagrammare le foto delle tue decorazioni floreali menzionando @PinkMojitoMag per condividerle con noi.

Da parte mia, infine, l’augurio sincero di ricevere in regalo un ciclamino, meraviglioso principe d’inverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: