Benvenuta su Pink Mojito magazine!

Idee per la colazione di San Valentino

idee per la colazione di san valentino

Come decorare la tavola in modo romantico

 

Se si parla di San Valentino, viene quasi automatico pensare ad una romantica cenetta in due, magari in un bel ristorantino a lume di candela. Per come la vedo io, però, se San Valentino è la festa degli innamorati, non ci si deve limitare a festeggiare solo a fine giornata. Vero è che durante il giorno tra lavoro ed impegni non è sempre possibile stare assieme, ma proprio per questo motivo si dovrebbe cercare di ottimizzare i tempi e sfruttare a pieno ogni momento. Quindi, perché non iniziare la giornata coccolandosi con una colazione speciale?

Se non vuoi strafare, è sufficiente alzarsi con qualche minuto d’anticipo rispetto al solito e pianificare una bella colazione fuori. L’importante è godere di qualche momento insieme e se davanti ad un cappuccino fumante tanto meglio.

Se, invece, preferisci organizzare qualcosa di decisamente più intimo, la colazione a tema è la scelta vincente.

Inutile dire che il colore predominante dovrà essere il rosso, da sempre ricondotto ad amore e passione. L’importante però, vista la tinta, è di restare sul minimal per evitare di cadere nell’effetto “tavola del cenone di Capodanno”; per cui, niente paillettes, niente lustrini, niente di troppo vistoso. In questi casi, poco è meglio.

Il giusto compromesso, nell’apparecchiare, potrebbe essere il runner da tavola: molto sobrio, dà il giusto tocco di colore senza risultare esagerato. Così facendo possiamo sbizzarrirci con le parti del tavolo rimaste scoperte. Ad esempio, perché non spargere qualche manciata di romantici petali di rosa? Il costo, in effetti potrebbe essere elevato, ma se vi piace l’idea, potete facilmente reperire dei petali finti, decisamente più economici in negozi di arredamento o di addobbi per le feste.

Una bella idea per il centrotavola è quella di prendere un semplice piatto ed arricchirlo con cioccolatini e biscotti a forma di cuore, qualche petalo di rosa e magari dei graziosi bigliettini realizzati a mano su cui scrivere aforismi a tema o dolci pensieri per il partner: saranno certamente graditi e renderanno l’atmosfera ancora più romantica!

A proposito… chi ha detto che le candele vanno bene solo per una cenetta intima?

Naturalmente il candelabro d’oro a quattro bracci della nonna possiamo lasciarlo in soffitta per altre occasioni. Delle piccole candele profumate, invece, starebbero benissimo. In questo caso, opterei per forme semplici e colori neutri: candele e soprammobili rossi a forma di cuore fanno troppo cottarella di quinta elementare. Quello che, invece, ritengo sia molto importante è il profumo. Innanzitutto perché siamo a colazione, quindi, si presuppone, svegli da poco, e di conseguenza molto sensibili agli odori. Una fragranza troppo forte può risultare davvero fastidiosa e rischiare di innervosire di prima mattina. Io eviterei i mix di spezie e le fragranze floreali. Cosa ne pensi, invece, di vaniglia o zucchero a velo? Ormai in commercio è possibile trovare le candele più disparate.

Per quanto riguarda la soddisfazione del nostro palato, a San Valentino ci si può davvero sbizzarrire. Biscotti, torte o pasticcini, poco importa. Di certo il re indiscusso resterà il cioccolato.

Posso dirvi con certezza cosa NON sono: cuoca, pasticcera, critica culinaria, scrittrice, giornalista, blogger, meno che mai food blogger.
È solo che la colazione è il mio passatempo preferito.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: